Pubblicato il 28 agosto 2012 Articolo scritto da vittorio

Eye tracking e Facebook Ads: le performance su iPhone, iPad e Web

facebook eye tracking 300x203 Eye tracking e Facebook Ads: le performance su iPhone, iPad e WebBentrovati a tutti i nostri lettori. Siamo di nuovo qui dopo due settimane di sole, mare e tempo libero speso a liberare la mente e caricare le batterie per il ritorno al fronte dei nostri desktop. Riavviamo la redazione del blog di Viralbeat pubblicando e commentando questo interessante studio prodotto da EyeTrackShop sul tracciamento dello sguardo degli utenti di Facebook. Dove guardano? Si concentrano sui Facebook Ads? Come performano i Facebook Ads su mobile? Vediamo i risultati illustrati.

EyeTrackShop, company statunitense che si occupa di Eye Tracking via Web per studi sul tracciamento dell’occhio dell’utente su larga scala, ha condotto uno studio, pubblicato a metà del luglio scorso, in cui sono stati testati gli annunci di Facebook, puntando a scoprire le differenze di performance tra la piattaforma mobile e quella desktop.

Utilizzando annunci dal medesimo contenuto lanciati sul Web, su iPhone e iPad, è stato possibile capire quali di questi ad oggi garantisce un maggiore ritorno dell’investimento.

Quali sono i risultati più importanti dell’eye tracking study sui Facebook Ads?

 Eye tracking e Facebook Ads: le performance su iPhone, iPad e Web

iPHONE

Il primo risultato che avrà fatto allarmare non pochi investitori è quello relativo all’iPhone. La piattaforma mobile di Facebook advertising su questo device al momento rende visibile solo tra il 3% e il 13% degli annunci pubblicati. Penalizzando di molto gli annunci che si trovano “below the line” e l’ad recall (la probabilità che l’utente ricordi l’annuncio dopo la visione) è davvero molto bassa.

iPAD

L’iPad si pone in questo discorso in posizione diversa. Infatti, il suo display più largo ad uno smartphone rende i suoi ads i più performanti del panorama mobile. Il 18% in più delle persone hanno visto gli annunci pubblicati, e le stesse hanno speso il 29% di tempo in più guardandoli. Probabilmente questo è dovuto anche al fatto che l’utilizzo che si fa dell’iPad a mio parere è più sedentario rispetto all’iPhone, che soddisfa maggiormente i bisogni dell’utente in mobilità, con tutte le considerazioni su un suo utilizzo più rapido che ne derivano.

WEB

Gli ads su desktop hanno invece maggiori possibilità di essere visti in quanto si trovano in una posizione fissa. EyeTrackShop grazie a questo studio ha scoperto che i Facebook advertising disponibili via web sono il secondo posto dove l’utente guarda dopo aver visto le notizie che si trovano tra le prime posizioni della bacheca. Sottolineando inoltre che le performance di questi sono migliorate dopo l’introduzione della timeline.

Quest’ultima considerazione trova conferma già in uno studio simile, condotto sempre da EyeTrackShop, e riportato da Mashable in cui leggiamo che:

Facebook ads get noticed more in Facebook Timeline. While 43% of participants noticed Facebook “sponsored stories” in the old profile format, 63% noticed the ads in the Timeline format. Participants spent the same amount of time on average looking at the ads in each profile.

[I Facebook ads vengono notati maggiormente grazie alla Timeline. Mentre il 43% dei partecipanti aveva notato le Sponsored Stories nel vecchio formato, con la Timeline vengono notate dal 63% degli stessi. Il tempo che spendono a guardare le ads è però lo stesso su entrambi i formati.]

La pubblicità mobile di Facebook funziona!!!

Il fronte investimenti in advertising su Facebook Mobile va valutato ancora attentamente. Proprio sulle Sponsored Stories infatti va riportato il commento puntuale di Davide Pozzi su ilTagliaerbe nel post La pubblicità mobile di Facebook funziona!

In questo articolo, Pozzi commenta uno studio di TBG Digital, condotto su 278.389.453 annunci pubblicitari inclusi nelle Sponsored Stories di Facebook, “dove si evidenzia che i valori di CTR e eCPM via mobile sono enormemente più alti rispetto a quelli via desktop“.

facebook ads performance Eye tracking e Facebook Ads: le performance su iPhone, iPad e Web

Le sponsored stories viste da mobile esercitano quindi un forte appeal sull’utente, al pari degli altri post presenti nel News Feed. Questo contenuto è probabilmente giudicato poco invasivo dagli utenti, arricchito da un messaggio in grado di catturare l’attenzione, tutti questi fattori concorrono sicuramente ad aumentarne il CTR, soprattutto rispetto ai classici banner di Facebook posizionati sulla colonna di destra e molto lontani dall’occhio dell’utente.

Fonti e approfondimenti

Report: Facebook Mobile Ads Only Seen By 3%-13% Of Users
Eye tracking e pubblicità su Facebook: piccoli schermi = piccole performance
Facebook Timeline, banner e eye tracking
La pubblicità mobile di Facebook funziona!
Facebook Timeline vs. Old Profiles: How People View Them Differently [STUDY]

Autore -