Facebook acquista Gowalla, ecco l’annuncio ufficiale.

Era partita come un rumor la notizia (ne abbiamo parlato anche sulla nostra fan page qualche giorno fa ) che vedeva Facebook fagocitare un importante nome di quelle start-up che qualche anno fa dava i natali ai servizi basati sulla geolocalizzazione.

Gowalla insieme a Foursquare furono le prime aziende a scommettere su questo mercato e se alla seconda è andata meglio con più di 15 milioni di utenti all’attivo, la stessa cosa non può dirsi della prima. Tramite un comunicato ufficiale sul blog del servizio, Gowalla annuncia ufficialmente che è stata acquisita da Facebook.

Gowalla chiude i battenti ma Facebook non ha acquisito né  i dati né la tecnologia dell’azienda ma, molto probabilmente, qualcosa di più importante ovvero il Team Operativo e la Forza Creativa; secondo le previsioni di alcuni analisti americani, la mossa è strategicamente volta all’integrazione delle migliori expertise del Team all’interno della tanto attesa Facebook Timeline alla quale abbiamo già dedicato un post.

Facebook consapevole del poco successo riscontrato da Places, di certo non si arrenderà a sfidare Foursquare sul piano dei servizi di geolocalizzazione. Il primo incontro tra le parti risale a due settimane dopo la Facebook F8 Conference 2011 quando, a detta dei fondatori di Gowalla, fu chiaro che le strade dei due gruppi puntavano verso lo stesso obiettivo.

Il team di Gowalla, che ultimamente aveva orientato le proprie attività verso il settore del turismo, lavorerà adesso all’interno degli studi di Zuckerbeg dove si attuerà l’integrazione con il resto del team del social network.

Gowalla tiene inoltre a precisare che tutti gli utenti interessati potranno avvalersi della possibilità di esportare il proprio profilo e i propri dati attraverso un app che presto sarà disponibile online. Mentre per tutti gli altri che non ne faranno esplicita richiesta, gli account verranno automaticamente rimossi con la chiusura del servizio.

Fonte: Gowalla Blog